DIARIO DI BORDO

1° febbraio 2015.

Ho appena "postato" il mio ultimo lavoro sui presepi siciliani. Si tratta di un corto realizzato decapitando un lavoro ben più lungo (ma secondo me notevolmente migliore), sul quale ho sudato non poco. Più di due anni di lavoro (tra la preparazione e le riprese "amatoriali" nei periodi natalizi, con puntate nei musei Pepoli (di Trapani) e Pitré (di Palermo) e visite alle città di Caltagirone e Modica. La prima per la storica importanza della ceramica nell'arte delle figurine di presepe (Caltagirone è patria dei due artisti eccelsi nell'arte della ceramica applicata alle figurine di presepe: Bongiovanni e Vaccaro, rispettivamente zio e nipote) e la seconda perché custodisce un vero tesoro nella Chiesa di Santa Maria di Betlem (il presepe di padre Papale, realizzato dalla famiglia Bongiovanni/Vaccaro). In un luogo non distante da quest'ultima città, a Scicli, ho visitato il presepe più antico della Sicilia, custodito nella Chiesa di San Bartolomeo, edificata nel '400.

Non ho ancora terminato il mio nuovo romanzo, la cui lavorazione ha subito un fermo perché sono stato impegnato in altre cose e, ormai, ho un'età che non mi consente più di lavorare a tempo pieno e debbo anche dedicarmi a pause di riflessione con lunghe passeggiate e, perché no?, giri gastronomici.

12 settembre 2013.

È trascorso un secolo dal mio ultimo intervento che illustrava il lavoro eseguito per scrivere il quarto libro di cucina (un compendio di tutti quelli scritti, con una diversa organizzazione logica del percorso di lettura: cenni sulla storia della cucina, metodologia teorica e pratica della preparazione culinaria con la descrizione dei principali attrezzi da utilizzare, le diverse scuole culinarie e tante ricette) che è andato a sostituire tutti gli altri restando solo solo sullo scaffale. Inutile dire che l'edizione è Lulu Press. A questo si è aggiunto un libercolo (ancora in fase di editing) che dovrebbe rappresentare una sorta di guida ragionata per curare il giardino e l'orto e riconoscere piante e animali presenti in casa e fuori. Quest'ultimo al momento penso che lo pubblicherò solo in formato digitale su Smashwords (e scaricabile anche da Amazon e da iBook di Apple).

Il lavoro più massacrante, però, lo sto ancora facendo: si tratta di un nuovo romanzo che seguirà diversi protagonisti (con approccio corale) che si trovano insieme a viaggiare su una navetta di ricerca oceanica che ripete la rotta della più famosa Beagle con la quale Darwin fece il suo giro del mondo scientifico.

Infine ho abbozzato un ultimo trattato sulle macchie e i sistemi più o meno naturali per la loro eliminazione. Ma di questo parleremo più in là, perché è ancora prematuro.

Nei prossimi giorni farò un ulteriore aggiornamento del mio sito.

Vorrei ringraziare tutti i miei amici che mi seguono e che hanno consentito un discreto successo di alcuni titoli (i download del Saggio sul cinema sono stati più di 1.200, un numero veramente notevole per chi non ha mai amato farsi pubblicità; e quelli dei libri di cucina sono stati circa 650; ma anche di alcuni romanzi hanno già superato la soglia di alcune centinaia di copie...). È una sollecitazione a consentire download gratuiti su più libri e vedrò di mettere in atto anche questa politica.

Intanto grazie.

 

1 gennaio 2013.

Riprendo a scrivere dopo 2 o 3 mesi. Il fatto è che mi è venuta la malsana idea di fare un quarto libro di cucina: doveva rappresentare un po' la sintesi degli altri tre, un compendio che comprendesse brevi cenni di storia della cucina, metodologia teorica e pratica, attrezzi da utilizzare... insomma un vero e proprio escursus storico, gastronomico, etnologico e culturale della cucina del dopoguerra. Partendo dalla memoria delle ricette di mia madre e di una mia zia, ho ripensato ad alcuni profumi e odori che si sono persi a Palermo negli anni ottanta, con la chiusura di un negozietto di ortofrutta che era situato in pieno centro cittadino, che aveva nome Giovenco. Da qui era iniziata la preparazione del libro sulle cucine alternative e a questo punto sono tornato, per ampliare l'argomento e, con lo stesso titolo (Mi manca Giovenco) sostituisco l'ultimo lavoro e in questo comprendo anche gran parte del libro dei sughi e delle salse e quasi tutto il primo libro di ricette (E proprio delicio publica utilitas).

Con questo ho trovato la mia catarsi e posso sentirmi soddisfatto.

La fatica è stata immane. L'ho pubblicato su Lulu in due versioni: una economica (circa 18 euro) e una a colori dal costo molto elevato (circa 94 euro) che penso avrò io solo in libreria. Naturalmente ne ho fatto anche una versione digitale che ho pubblicato su Smashwords a 3,99 euro, molto comoda in tutti i formati (per computer, tablet, smartphone...).

Ora mi riposerò un po'. Poi inizierò un nuovo lavoro.

28 ottobre 2012.

Il libro dei sughi e delle salse può essere scaricato gratuitamente da iBook (su iTunes).

Ho curato un terzo libro sulla gastronomia di cui trovate indicazione sul mio benvenuto (insieme agli altri già pubblicati). Spero di riuscire a fare anche di questo la versione e-book da scaricare.

21 settembre 2012.

Vedo che non aggiornavo più il mio diario da oltre un mese.

È trascorso molto tempo, ma non sono rimasto con le mani in mano: dopo avere pubblicato il mio primo libro di ricette gastronomiche (E proprio delicio publica utilitas), regolarmente piratate da varie parti, ora ne ho in corso di pubblicazione un secondo (Il libro dei sughi e delle salse - oltre 500 ricette...). Dire in corso di pubblicazione è un po' falso: su lulu-com si trova già la versione cartacea, non riesco invece ancora a definire quella in formato digitale che, come di consueto, vorrei distribuire gratuitamente.

Il manuale di cui parlavo nel post del 9 luglio è ancora in corso di preparazione (anche perché non lo sto curando da solo), per cui tornerò sull'argomento.

Intanto accontentiamoci di questo...

9 luglio 2012.

Ho completato un piccolo manualetto sulla cura dell'orto di casa e del giardino, con tante foto per il riconoscimento di piante e animali che ho descritto sia fisicamente sia per abitudini...

Purtroppo quest'ultimo lavoro l'ho dovuto pubblicare come stampa privata, in quanto le foto le ho tratte dalla rete quasi tutte (sono davvero pochine quelle che ho tratto dalla mia raccolta di fotografie, anche per quanto riguarda le piante). Ma ho già iniziato a realizzare le foto che andranno a sostituire quelle inserite e, dopo, potrò rendere pubblico il lavoro che, credo, merita davvero (almeno ciò è valido per tutti coloro che amano la natura e curano il proprio giardino e/o il proprio orto).

Recentemente, poi, ho cominciato un altro manuale utilissimo che sto scrivendo a due mani... Per ora è prematuro parlarne.

Anche di questi due ultimi vedrò di curare la versione e-book da distribuire gratuitamente. Appena potrò.

6 maggio 2012.

Ho finito di revisionare la raccolta di ricette sia nella versione digitale sia in quella cartacea.

Quella su carta è davvero bella, piena di foto a colori e molto ricca di ricette e consigli, ma ha un costo elevato. Forse merita il prezzo per la sua qualità.

Quella digitale è ricca di ricette e consigli, ma è priva di foto... Purtroppo per quest'ultima versione è prevista una grandezza massima del file da postare (5 Mb) e non riuscirò mai a arricchire di foto le ricette illustrate.

Però è gratis.

23 marzo 2012.

Ho trascurato il mio diario per curare l'edizione di un mio nuovo lavoro.

Questa volta dire "mio" è un po' troppo spinto... Si tratta di una raccolta di ricette e di consigli culinari, alcuni impressi nella mia memoria dall'infanzia (guardando mia madre cucinare o rubando qualche ricetta a una mia zia che tutti i parenti invitavano in vacanza proprio per la sua maestria culinaria), i più rubati a parenti e amici e, infine, qualcuno scovato in rete.

La raccolta aveva lo scopo di mantenere in memoria le ricette che più mi erano care, ma alla fine era venuta così carina che non mi è senbrato giusto fosse mantenuta solo in mio possesso, così l'ho pubblicata sia in cartaceo (a pagamento) sia in digitale (gratis).

26 febbraio 2012.

Ieri abbiamo avvertito una scossa di terremoto che abbiamo poi saputo essere stata di magnitudo 4,2 e di  avere avuto epicentro a mare, tra Palermo e Ustica. Mesi invernali di anni bisestili? Anche il '68 se non erro fu un anno bisestile...

 

Inserisco tra le ricette quella relativa alla preparazione delle cipolline in agrodolce, che mi sta molto a cuore.

23 febbraio 2012.

Ieri è stata una giornata di vento molto forte, con raffiche che sono arrivate a oltre 100 chilometri orari.

Ho seriamente temuto che potesse procurare seri danni alla mia casa. Fortunatamente non è successo nulla.

Questa mattina ci siamo svegliati con un sole splendente e temperature miti. Tutto secondo il copione estratto dai giorni della merla (29, 30 e 31 gennaio), che dovrebbero corrispondere - secondo la tradizione popolare - ai mesi di gennaio, febbraio e marzo. Il mese di gennaio è stato tutto sommato buono e quasi sempre soleggiato, come il giorno 29. Il mese di febbraio (siamo quasi in chiusura) si conferma con una variabilità direi quasi uterina, con forti alternanze di nuvole e schiarite, precisamente come è stato il giorno 30 gennaio. Il mese di marzo dovrebbe essere buono ancorchè coperto nella prima metà e piovoso nella seconda metà. Vedremo se anche il giorno 31 verrà confermato.

A parte questo piccolo pro memoria, non ho lavorato per aggiornare il mio sito.

12 febbraio 2012.

Ho inserito gli altri due link dei video pubblicati su YouTube: Le vie del sale e della vela su Trapani e i suoi immediati dintorni e L'oro di Porticalazzo sulla produzione dell'olio presso l'azienda Baglio Ingardia dei miei amici trapanesi.

Mi hanno fatto lavorare sodo, perchè YouTube non accetta video di durata maggiore ai 12 minuti ed è stata veramente dura ridurre i due documentari da circa mezz'ora alla lunghezza desiderata, senza snaturarne il contenuto.

Alla fine ce l'ho fatta e, tutto sommato, sono abbastanza soddisfatto del risultato.

 

8 febbraio 2012.

Oggi ho inserito tre nuove pagine nel libro delle immagini: sono pagine che conterranno video o, meglio, dei link che riportano a video pubblicati su YouTube. La prima riguarda Palermo. Ho pubblicato un video realizzato un paio di anni fa sui mercati alimentari di Palermo, i cosiddetti mercati di "grascia", dal titolo Abbanniata. La seconda riguarda Trapani. Lavorerò su un video girato quattro anni fa a Trapani e provincia. Dovrò ridurlo a meno della metà della durata originaria se voglio pubblicarlo su YouTube. La terza riguarda video diversi. Il primo che ho già inserito è relativo a un lavoro realizzato presso l'Azienda Baglio Ingardia e tratta la produzione dell'olio extravergine d'oliva. Poi inseritò un documentario sulla Puglia (così come l'ho vista io da turista) e, spero, altri precedenti (se riesco a convertirli in formato digitale).

Diceva un amico: andando vedendo...

6 febbraio 2012.

Oggi, costretto a casa dal maltempo e dal freddo polare (questa mattina il termometro segnava 6 gradi), mi sono dilettato a reinventare la pagina "Cucina e prodotti culinari", inserendo un po' di storia della cucina, qualcosa su Apicio e sul suo De re coquinaria e qualcosa sul garum, uno dei più importanti intingoli dell'epoca romana, usato persino al posto del sale.

 

4 febbraio 2012.

Giornata piovosa con temperature in calo. Non c'è freddo, ma rispetto a ieri (i termometri hanno toccato i venti gradi) lo si avverte sicuramente.

Oggi ho inaugurato la pagina della cucina con tre ricette. Spero di poterne aggiungere presto delle altre.

31 gennaio 2012.

Oggi mi sveglio per l'ultima volta in questo mese nella residenza trapanese, ma trovo il cielo coperto e la temperatura piuttosto rigida per queste zone (intorno a 14 gradi e forse anche meno).

Ho eseguito tutti i lavoretti periodici per cui mi sposto in questa residenza in inverno (cura del giardino, controllo dell'orto, raccolta dei frutti, verifica del funzionamento di ogni cosa e, soprattutto, l'incontro con gli amici).

Nei link suggeriti ho fatto cenno a quelli di cucina e mi sono accorto di non avere inserito il link del Baglio Ingardia, produttore di uno dei migliori oli extravergine d'oliva della Sicilia (lo attestano i numerosissimi premi vinti in tutt'Italia), nonchè, da poco tempo, di un vinello siciliano (Nero d'Avola in purezza) che nulla ha da invidiare a quello prodotto da nomi più altosonanti o blasonati. Provvedo subito a inserirlo e, dato che ci sono, nella pagina di benvenuto inserisco un nuovo sottotitolo relativo alla culinaria. Per ora resta vuoto, finchè non avrò il tempo di parlare dell'arte della cucina e di far cenno a qualche ricetta mia o di terze persone. L'importante è parlarne... anche se a futura memoria.

27 gennaio 2012.

Giornata soleggiata.

Questa mattina, quando sono sceso a far passeggiare i cani (lo faccio sempre tra le 6,30 e le 7), la rugiada notturna che si era depositata sui tetti delle vetture si era trasformata in sottili lastre di ghiaccio. La temperatura notturna era quindi scesa di parecchi gradi.

Da domani mi sposto a Trapani per qualche giorno. Speriamo che non piova.

Sto scrivendo un nuovo libro. Troppo prematuro parlarne.


Upload MP3s using free MP3 hosting from Tindeck.